Avviso n.170 - 1° maggio - Festa del Lavoro o dei Lavoratori.

AVVISO n.170  del 29.04.2021

                                                                                                                                          Alle Alunne e agli Alunni

Al personale docente

ATTI - Albo

 

Oggetto: 1° maggio - Festa del Lavoro o dei Lavoratori.

 

Si ricorda alle Alunne e agli Alunni dell’IC 80. BERLINGUER che Il 1° maggio si celebra la Festa nazionale del lavoro o dei lavoratori. 

L'episodio che ha ispirato la data nella quale attualmente, non solo in Italia ma anche in molti altri Paesi del mondo, si celebra la Festa del lavoro (o dei lavoratori), avvenne  negli Usa, a Chicago il 1° maggio del 1886. Quel giorno era stato indetto uno sciopero generale con il quale gli operai rivendicavano migliori e più umane condizioni di lavoro: a metà Ottocento non era raro che si lavorasse anche 16 ore al giorno. La protesta andò avanti per tre giorni e il 4 maggio culminò con una e propria vera battaglia tra i lavoratori in sciopero e la polizia di Chicago.

Nel 1889, a Parigi, durante il primo congresso della Seconda Internazionale (l'organizzazione creata dai partiti socialisti e laburisti europei)  fu lanciata l'idea di una grande manifestazione per chiedere la riduzione della giornata lavorativa a 8 ore. Nella scelta della data si tenne conto proprio degli episodi di Chicago del 1886 e si decise di celebrare il lavoro e i lavoratori il Primo Maggio.

L’iniziativa rappresenta, dunque, il simbolo delle rivendicazioni dei lavoratori, della conquista dei loro diritti e di condizioni di lavoro migliori.

Tutti i docenti sono invitati, nell’ambito delle proprie classi, a  promuovere interventi finalizzati  alla conoscenza del significato della festa del 1. Maggio.

 

Napoli, 29 Aprile 2021                                                                                                            Il Dirigente scolastico

                                                                                                                                             Prof. Francesco Bianchi